pentobarbital comprar

Il pentobarbital è un barbiturico ad azione rapida che è stato sintetizzato nel 1930 da Volwiler e Tabern (Abbott Laboratories) con il nome commerciale Nembutal®. La sua struttura chimica venne poi modificata da John Lundy, che aggiunse un gruppo solfato e gli diede il nome di Thionembutal®[1]. Il pentobarbital è disponibile sia come acido libero sia come sale di sodio (Pentothal®); quest’ultimo composto è divenuto ben presto il barbiturico più utilizzato come farmaco anestetico.

Approvazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il pentobarbital è stato approvato dalla FDA, che ne ha previsto l’uso nell’uomo per il trattamento delle crisi epilettiche e nella sedazione pre-operatoria, ma è approvato anche come ipnotico a breve termine.[2]

In Francia e nei Paesi Bassi non è più utilizzato nel trattamento dell’insonnia né come un pre-anestetico.

L’uso off-label di pentobarbital comprende la riduzione della pressione intracranica nella sindrome di Reye[3], la cura di lesioni cerebrali traumatiche e l’induzione di coma in pazienti con ischemia cerebrale. Il coma indotto da Pentobarbital è stato approvato in pazienti con insufficienza epatica acuta refrattari al mannitolo.

Medicina veterinaria[modifica | modifica wikitesto]

In medicina veterinaria è utilizzato come anestetico.

È usato anche per indurre l’eutanasia da solo o, più spesso, in combinazione con agenti complementari come la fenitoina, attraverso soluzioni iniettabili.

Eutanasia umana[modifica | modifica wikitesto]

Il pentobarbital è stato ed è tuttora utilizzato per il suicidio assistito riguardante l’essere umano. È usato, a tale scopo, nello Stato americano dell’Oregon e viene utilizzato anche dalle associazioni svizzere Dignitas ed Exit. Il pentobarbital è stato anche utilizzato per questo scopo nel Territorio del Nord dell’Australia, prima che l’eutanasia diventasse illegale in quella regione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *